Fiordelmondo Lubrificanti - distributore autorizzato Castrol Industrial

FL Blog

Lubrificazione di sistemi centrifughi di separazione: quanto conta la velocità?

La lubrificazione di un sistema centrifugo passa ovviamente dall’analisi del movimento dei cuscinetti ma anche dall’analisi delle forze e agenti esterni che possono interferire con la corretta lubrificazione, portando a fermi macchina e a rotture impreviste.


La situazione

Un costruttore di sistemi centrifughi di separazione deve lubrificare i cuscinetti dei tamburi e del separatore. I cuscinetti girano a una velocità che arriva fino a 4000rpm. Il grasso, in queste situazioni, deve evitare il surriscaldamento dovuto all’effetto rotativo e proteggere i cuscinetti anche in presenza di sollecitazioni, nonché evitare anche che l’azione erosiva dell’acqua lo porti via.


Di cosa c’è bisogno?

  • Medio fattore di velocità in rapporto al diametro ed ai giri al minuto del cuscinetto
  • Resistenza a carichi medio-alti
  • Resistenza al dilavamento dall’acqua
  • Lunga durata d’esercizio – assenza di surriscaldamenti

La soluzione

Castrol Tribol GR 4747/220-2 HT o Castrol Tribol GR HS 1.5 (per fattori di velocità più elevati).

Si parla di grasso sintetico ampiamente stabile all’ossidazione nel tempo e totale resistenza al dilavamento dall’acqua. L’utilizzo di additivi specifici TGOA o di tipo EP, in assenza di metalli solidi, evita la formazione di residui nel tempo e di conseguenti surriscaldamenti.

La viscosità intermedia di questi grassi li rendono idonei per più rapporti di velocità/carico.

L’additivazione specifica invece, consente di proteggere il cuscinetto anche in presenza di sostenute sollecitazioni e di alti carichi di lavoro.